blocco caldaia

Il blocco della caldaia è un problema comune, che non va ignorato, soprattutto, se si verifica con una certa frequenza.

La caldaia è indispensabile all’interno dell’abitazione, sia per il sistema di riscaldamento, che per la produzione di acqua calda sanitaria.

Grazie alla caldaia è possibile mettere in funzione i termosifoni, restare improvvisamente senza non è piacevole, soprattutto, se il blocco si verifica durante la stagione invernale.

Le caldaie ad uso domestico sono alimentate a gas metano o a GPL, la cui combustione fa aumentare la temperatura dell’acqua o dell’aria che circola all’interno del sistema di riscaldamento.

Oggi, sono disponibili per la vendita soltanto caldaie a condensazione che, rispetto ai modelli tradizionali, recuperano una parte del calore prodotto dalla combustione e lo riutilizzano, rendendo più efficiente il funzionamento della caldaia stessa.

Indipendentemente dal tipo di caldaia, in qualunque momento può verificarsi il blocco, provocando delle situazioni spiacevoli.

Un esempio? Mancanza di acqua calda al momento della doccia o blocco del riscaldamento durante una fredda sera invernale.

Il blocco della caldaia può dipendere da diversi motivi, è importante comprenderli per risolvere definitivamente il problema.

In alcune situazioni, il blocco può essere risolto anche autonomamente, in altre sarà necessario l’intervento di un tecnico.

Tuttavia, in qualunque caso, suggeriamo di far controllare la caldaia a dei professionisti, per accertarsi che la causa del blocco non sia causata da un guasto importante.

Quando la caldaia va in blocco

Innanzitutto, cerchiamo di capire cosa vuol dire quando una caldaia va in blocco. Questa situazione si verifica quando qualcosa non funziona correttamente all’interno della caldaia, il malfunzionamento attiva una sistema di sicurezza che provoca il blocco, impedendo che si possano verificare danni più importanti.

In rari casi, il blocco della caldaia dipende dalla stessa, a provocarlo sono per lo più cause esterne, tra le più frequenti troviamo:

  • Presenza di calcare
  • Interruzione del gas
  • Problemi al sistema elettrico
  • Pressione bassa dell’acqua
  • Troppa aria nei radiatori
  • Tiraggio dei gas di scarico insufficiente

Caldaia in blocco: come fare?

Vediamo più nel dettaglio queste cause e come intervenire per risolvere il problema del blocco.

1) Presenza di troppo calcare

Il calcare può danneggiare gli impianti idraulici, la sua formazione ostacola il passaggio naturale dell’acqua calda, provocando la riduzione del flusso e, di conseguenza, la mancata attivazione della caldaia, che per motivi di sicurezza non si avvia.

Come capire se il blocco caldaia è dovuto al calcare? Se si osserva dal rubinetto, un getto d’acqua calda meno forte rispetto alla fredda, se ci mette molto a raggiungere la temperatura impostata e se si nota del calcare nei filtri, allora è molto probabile che sia il calcare la causa del problema.

Cosa fare? Chiamare un tecnico specializzato che procederà a pulire lo scambiatore utilizzando un liquido acido che serve a sciogliere il calcare. Valutare anche il cambio del filtro anticalcare.

2) Interruzione del gas

L’interruzione del gas è un altro problema che manda in blocco la caldaia. Se manca, la caldaia non può accendere la fiamma pilota per avviare il funzionamento.

L’interruzione può essere momentanea e dipendere dal fornitore del servizio, oppure, in caso di serbatoio di GPL, essere finito il combustibile.

Per verificare se effettivamente manca il gas, è sufficiente accendere il fornello della cucina. In alcuni casi, può dipendere da una rottura o ostruzione delle valvola che da alimentazione alla caldaia. Contattare un tecnico per un intervento sul sistema.

3) Danni al sistema elettrico

Se si verifica un guasto elettrico, la caldaia può non funzionare correttamente e bloccarsi. Infatti, oltre al gas, è alimentata dall’energia elettrica, in caso di mancanza di corrente, la caldaia risulterebbe spenta.

In questi casi bisogna attendere che la corrente ritorni o che il guasto venga riparato. Se invece, la corrente è presente, il problema potrebbe dipendere dagli elettrodi o dalla batteria.

4) Pressione dell’acqua troppo bassa o troppo alta

La caldaia dispone del manometro che serve a indicare la pressione, che deve essere a minimo 1,2 e massimo 1,5 bar. Se scende sotto o si alza oltre questi livelli, la caldaia si blocca, per preservare l’intero impianto.

Per riportare la pressione ai giusti livelli bisogna utilizzare la manopola apposita, facendo attenzione a non superare i 2 bar.

Se invece, la pressione è già oltre i 2 bar, bisogna sfiatare il radiatore e abbassarla sotto il livello consigliato.

5) Troppa aria nei radiatori

La troppa aria nei termosifoni causa bolle che impediscono il corretto riscaldamento. Per risolvere basta sfiatarli singolarmente, in modo da liberarli dall’ostruzione.

Dopo lo sfiato controllare la pressione della caldaia per evitare ulteriori problemi.

6) Tiraggio gas di scarico insufficiente

L’ostruzione degli impianti di tiraggio dei gas di scarico sono un problema più complesso, da non poter risolvere autonomamente. Se si verifica, i fumi vengono trattenuti mandando in blocca la caldaia.

In questi casi, è necessario chiamare un tecnico per verificare lo stato della caldaia e procedere con la pulizia.

Prevenire il blocco della caldaia

Per prevenire che si verifichi il blocco bisogna fare controlli periodici di manutenzione della caldaia, seguendo le indicazioni previste dalla normativa.

Le disposizioni variano in base alla regione, in ogni caso, il tecnico abilitato deve rilasciare il bollino blu. È obbligatorio effettuare il controllo dei fumi: 2 anni per le caldaie a combustibile liquido o solido, 4 anni per quelle a gas, metano o GPL.

La tua caldaia è andata in blocco? Hai notato qualche malfunzionamento e vuoi effettuare un controllo?

Noi di Calemacasa eseguiamo interventi di controllo e manutenzione caldaia a Lecce, Brindisi, Taranto e in tutta la Puglia.

I nostri tecnici abilitati e qualificati raggiungono la tua abitazione o la tua attività ed effettuano le verifiche per risolvere in tempi celeri il blocco della caldaia e il problema che lo ha provocato.

Contattaci per chiedere avere maggiori informazioni sul costo dei nostri servizi di pronto intervento e prenotare un nostro tecnico.

Il sito utilizza cookies, anche di terze parti. Cliccando su ACCETTA, acconsenti all’uso dei cookies. Per negare il consenso, clicca RIFIUTA. — Policy privacyInformativa cookies