Categories Calema

Il Futuro dell’Energia Domestica: Fotovoltaico, Accumulo e Inverter

Nell’era della sostenibilità energetica, le soluzioni per un’abitazione più verde non sono mai state così accessibili e efficienti.

Tra queste, il fotovoltaico con sistemi di accumulo e inverter si sta affermando come una delle opzioni più vantaggiose per ridurre i costi in bolletta e aumentare l’indipendenza energetica.

In questo articolo, esploreremo come l’innovazione nel settore fotovoltaico stia trasformando le case in vere e proprie centrali energetiche sostenibili.

 

Il Fotovoltaico: Una Fonte Energetica Inesauribile

Il fotovoltaico sfrutta l’energia solare, trasformandola in elettricità attraverso pannelli solari installati sui tetti delle abitazioni.

Questa soluzione non solo contribuisce a ridurre l’impronta ecologica della casa, ma garantisce anche un notevole risparmio sulla bolletta elettrica a lungo termine.

Con l’evoluzione tecnologica, i pannelli fotovoltaici sono diventati sempre più efficienti, offrendo prestazioni ottimali anche in condizioni di bassa irradiazione solare.

 

Accumulo: Massimizzare l’Autonomia Energetica

I sistemi di accumulo rappresentano la chiave per ottimizzare l’utilizzo dell’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici.

Accumulando l’eccesso di energia generata durante le ore di picco solare, questi sistemi permettono di utilizzare l’energia accumulata nelle ore serali o nei giorni meno soleggiati, massimizzando così l’autonomia energetica dell’abitazione e riducendo ulteriormente i costi energetici.

 

Inverter: Il Cuore Tecnologico del Sistema Fotovoltaico

L’inverter gioca un ruolo cruciale nel sistema fotovoltaico, convertendo l’energia solare in corrente alternata utilizzabile in casa.

Gli inverter moderni non solo garantiscono un’alta efficienza di conversione, ma offrono anche funzionalità avanzate come il monitoraggio in tempo reale della produzione energetica, la gestione intelligente dei carichi e l’integrazione con sistemi di accumulo, rendendo il sistema fotovoltaico ancora più performante e versatile.

Investire in un sistema fotovoltaico dotato di accumulo e inverter significa non solo fare una scelta ecosostenibile, ma anche garantirsi un risparmio economico duraturo.

La combinazione di queste tecnologie permette di ridurre significativamente la dipendenza dalla rete elettrica, proteggendosi dalle fluttuazioni dei prezzi dell’energia e contribuendo attivamente alla transizione verso un futuro energetico pulito.

Il fotovoltaico, insieme ai sistemi di accumulo e agli inverter, rappresenta oggi una delle soluzioni più efficaci e sostenibili per l’energia domestica.

Con l’avanzamento tecnologico e gli incentivi statali disponibili, non c’è mai stato un momento migliore per investire in un sistema fotovoltaico e trasformare la propria casa in un esempio di efficienza energetica e sostenibilità.

Fissa una consulenza personalizzata per scoprire come possiamo aiutarti a realizzare il tuo progetto di energia solare domestica.

 

Categories Calema

Guida alla scelta degli infissi in base all’esposizione solare della casa

disposizione-degli-infissi-in-base-all'esposizione-solare-della-casa Calema

Nella scelta dei nuovi infissi, oltre a focalizzarsi sul materiale, sul tipo di vetro o sul ferramenta, c’è un elemento che spesso viene trascurato ma che è fondamentale tenere in considerazione: l’esposizione solare della casa.

Valutare l’orientamento dell’edificio infatti permette di selezionare gli infissi adatti alle tue esigenze, garantendoti un comfort termico ottimale tutto l’anno.

 

L’importanza dell’orientamento

L’orientamento di una casa, ovvero la sua disposizione rispetto ai punti cardinali, riveste un ruolo chiave nell’ottimizzazione del comfort abitativo, dovuto a un adeguato isolamento termico. Nel caso di orientamenti intermedi è indispensabile anche valutare la distribuzione degli ambienti domestici, sulla base dell’esposizione solare.

 

Come scegliere gli infissi in base all’esposizione solare

Una volta individuata l’esposizione solare della tua abitazione, potrai procedere con la scelta degli infissi adeguati:

  • Esposizione a nord

Se la tua casa è esposta a nord potresti optare per gli infissi con vetri basso emissivi, che riducono la dispersione di calore e favoriscono l’ingresso di luce naturale. Questo perché le finestre esposte a nord, ad esempio, non ricevono radiazione solare diretta, ma possono essere soggette all’azione dei venti freddi invernali.

  • Esposizione a sud

Gli infissi esposti a sud, invece, sono soggetti a un irraggiamento solare diretto, che può diventare eccessivo durante l’estate. In questo caso è consigliabile installare infissi efficienti, e proteggerli con l’installazione di sistemi oscuranti o tapparelle, per ridurre il surriscaldamento nelle ore di punta. Tutto ciò permette di mantenere una temperatura confortevole per tutto l’arco della giornata.

  • Esposizione a est

Consapevole che una casa esposta ad est riceverà una forte radiazione solare al mattino e resterà in ombra nel pomeriggio, le finestre in PVC sono ideali. Questo perché gli infissi in PVC offrono resistenza e isolamento termico.

  • Esposizione a ovest

L’esposizione a ovest è caratterizzata da un picco di radiazione solare nel pomeriggio. È consigliabile optare per infissi in alluminio a taglio termico, che limitano il passaggio di calore e mantengono una temperatura confortevole all’interno dell’abitazione.

 

L’esposizione solare gioca un ruolo fondamentale nella scelta delle finestre adatte alla tua abitazione. Fissa una consulenza personalizzata con il nostro team di esperti, e potrai ricevere tutte le informazioni necessarie per ottenere il massimo dai tuoi infissi.

Categories Calema

Cinque consigli per risparmiare energia in inverno

risparmiare-energia-in-inverno

Con l’arrivo della stagione fredda, la necessità di aumentare il comfort termico domestico diventa una priorità. Tuttavia, è importante installare sistemi di riscaldamento efficienti e utilizzarli nel modo più ottimale per evitare eccessivi consumi energetici e bollette salate. Ma non basta, potresti ottenere il massimo dal tuo sistema di riscaldamento anche adottando alcuni semplici comportamenti, che ti permetteranno anche di risparmiare energia in inverno. In questo periodo dell’anno inoltre, spesso si registra un peggioramento della qualità dell’aria a causa delle emissioni legate al riscaldamento domestico. Per questo è importante l’impegno di tutti.

Buone abitudini da adottare per il risparmio energetico

Ottenere un maggiore comfort termico in casa in modo sostenibile e con un minore costo in bolletta è possibile adottando queste semplici buone abitudini:

Regolare il termostato e programmarlo

È possibile regolare il termostato in modo da mantenere una temperatura moderata in casa, non superiore ai 20° C, e abbassare le temperature nelle stanze non utilizzate o nelle ore in cui la casa è libera. L’innovazione tecnologica ha rivoluzionato anche i classici termostati, con la possibilità di essere programmati in modo tale da azionarsi e spegnersi in determinati orari. Questa modalità permette di concentrare il consumo energetico solo nei momenti in cui effettivamente è utile.

Regolare il tasso di umidità

L’umidità è un fattore che influisce attivamente sul comfort domestico. Infatti l’aria troppo secca generata dal funzionamento intensivo del riscaldamento domestico può provocare problemi respiratori, specialmente di notte. Generalmente, il valore ideale di umidità in casa si dovrebbe attestare in una forbice tra il 40% e il 60%.

Per mantenere l’umidità di ogni stanza alla sua percentuale ideale, piante e umidificatori rappresentano un valido aiuto.

Migliorare il funzionamento dei radiatori

Alla base dell’efficienza dei radiatori c’è una loro corretta progettazione. Di riflesso anche organizzare gli spazi interni in modo ottimale permette di aumentare l’efficienza. Ad esempio spostare i mobili ingombranti lontano dai termosifoni può favorire una migliore circolazione dell’aria calda, e per lo stesso motivo è consigliabile non riporre oggetti sulla superficie: oltre ad essere pericoloso potrebbe ostacolare la corretta diffusione di calore.

Impiegare le tende ad isolamento termico

Le tende invece rappresentano un’ulteriore barriera tra l’ambiente esterno e l’ambiento interno. Infatti blocca quei leggeri spifferi che possono trapassare le finestre, soprattutto se realizzate con tessuti adatti. Questa soluzione è un modo semplice per risparmiare energia in inverno.

 

Risparmiare energia in inverno adottando questi semplici comportamenti sarà molto semplice ed efficace. Ricorda che per ottenere un ottimo comfort domestico è indispensabile innanzitutto installare un sistema di riscaldamento efficiente e sostenibile. Calema si occupa della progettazione e installazione dei migliori impianti con una particolare attenzione anche all’ambiente. Per riscaldarti in modo responsabile, contattaci.

Categories Calema

La magia delle luci natalizie: come viverla in modo sostenibile

luci natalizie sostenibili

Non sarebbe Natale senza luci, che portano un’atmosfera magica e festosa. Spesso però il consumo influisce sui costi in bolletta e sugli sprechi energetici. In un contesto sempre più attento al tema ambientale, sono state realizzate varie soluzioni che permettono di godersi le luci natalizie in modo sostenibile ed economico, mantenendo la gioia delle festività.

  1. Luci natalizie a LED

Il primo passo verso un Natale illuminato ma eco-friendly è la scelta delle luci a LED. Queste sorgenti luminose sono estremamente efficienti dal punto di vista energetico, consumando solo una frazione dell’energia rispetto alle tradizionali lampadine a incandescenza. Un gesto che si traduce in un significativo risparmio sulla bolletta senza rinunciare alla magia delle luci natalizie.

  1. Certificazioni e sicurezza

Prima di immergersi nell’atmosfera natalizia, è fondamentale assicurarsi che le luci siano certificate e portino il marchio CE. Questa precauzione non solo garantisce la sicurezza, ma assicura anche un consumo energetico ottimale. Luci di scarsa qualità possono non solo incrementare i costi ma presentare rischi di surriscaldamento.

  1. Luci natalizie con pannelli solari

Per coloro che aspirano a un Natale a “impatto zero”, le luci alimentate da pannelli solari sono la risposta. Con un consumo basso, queste luci possono essere collocate strategicamente in aree ben illuminate durante il giorno, regalando un’illuminazione magica senza alcun costo energetico aggiuntivo.

 

Alcuni dubbi e consigli

Spesso ci si chiede se le luci colorate o bianche, fisse o a intermittenza facciano la differenza. Ebbene, la scelta di un tipo di luci natalizie o l’impostazione dell’illuminazione non incide sul consumo energetico. Quindi puoi scegliere liberamente in base ai tuoi gusti, sapendo che il risparmio energetico sarà il medesimo.

Esiste poi un modo per amplificare l’effetto delle luci senza aumentare il consumo elettrico, ed è posizionando le luci di fronte a uno specchio, oppure aggiungendo oggetti riflettenti negli addobbi. Questo trucchetto creerà una maggiore atmosfera natalizia, senza spese ulteriori.

 

Seguendo questi consigli, potrai goderti un Natale luminoso, rispettoso dell’ambiente e senza costi esagerati. Accendi le luci, immergiti nell’atmosfera festosa e vivi la magia delle festività senza preoccupazioni. Per avere maggiori informazioni su come ottenere soluzioni sostenibili, contattaci.

Categories Calema

Dispersione di calore: come ridurla per un maggiore comfort domestico

dispersione-di-calore-come-ridurla

Le prime brezze autunnali sono un promemoria della necessità di un ambiente domestico accogliente e soprattutto ben isolato. A svolgere questo ruolo sono le finestre, una vera barriera tra l’ambiente esterno e quello interno. La loro efficienza termica influisce non solo sul comfort domestico ma anche sulle spese energetiche, per questo è indispensabile considerare la dispersione di calore. Ecco alcuni consigli su come affrontare con successo l’arrivo della stagione fredda.

 

La dispersione di calore delle finestre: un fattore da considerare per la scelta

Le finestre datate possono compromettere significativamente l’isolamento termico di un’abitazione, a causa di un’elevata dispersione di calore, con un impatto negativo sul comfort domestico. Si stima che una finestra obsoleta contribuisca al fenomeno per una percentuale del 25-30%.

Per comprendere come avvenga la dispersione è fondamentale considerare il valore di trasmittanza, ovvero la quantità di calore che passa attraverso l’infisso per ogni mq, considerando la differenza di temperatura tra interno ed esterno. I valori più bassi di trasmittanza indicano una minore dispersione di calore.

Nella scelta dei nuovi infissi da installare quello della trasmittanza è un fattore da considerare, per investire inizialmente ma ottenere un’elevata efficienza energetica e risparmio in bolletta.

Materiali migliori e vetri

Anche i materiali con cui sono realizzate influiscono sulle prestazioni delle finestre. Tra le opzioni da prediligere ci sono il PVC e l’alluminio a taglio termico, considerati ad alto rendimento energetico e in grado di garantire un ottimo isolamento termico.

Ogni componente delle finestre dev’essere efficiente, tra cui il vetro.  L’adozione di doppi o tripli vetri a bassa emissione, trattati per un perfetto isolamento termico e con un impatto positivo sui costi del riscaldamento e un migliore risparmio energetico, o selettivi, dotati di una tecnologia in grado di trattenere il calore dalla parte interna e riflettendo quella esterna. Le finestre con i vetri selettivi sono una scelta dispendiosa e spesso viene considerata soprattutto nelle aree in cui il clima è rigido.

Se si vive in località non particolarmente fredde sarà sufficiente installare finestre a doppio o triplo vetro, che consentono di ottenere isolamento termico e comfort domestico ad un ottimo rapporto qualità-prezzo.

 

Se stai valutando di cambiare le finestre e vuoi optare per una scelta efficiente non dimenticare di considerare questi fattori. Noi di Calema siamo a disposizione per fornirti maggiori informazioni e, perché no,  installare i migliori modelli di finestre per la tua casa.

 

Categories Calema

Ridurre l’impatto ambientale adottando soluzioni green

l'impatto-ambientale--soluzioni-green

Il 22 ottobre di ogni anno, il mondo intero si unisce per celebrare la Giornata Internazionale dell’Energia, conosciuta come il “World Energy Day“. Questa importante ricorrenza, istituita nel 2012, mira a sensibilizzare l’opinione pubblica e gli organismi internazionali sull’importanza fondamentale dell’energia in tutte le sue forme per il benessere umano e per il futuro del nostro pianeta. È importante prendere consapevolezza del fatto che ciascuno di noi può dare il proprio contributo adottando delle semplici soluzioni. Ecco alcuni spunti per costruire un futuro sostenibile.

 

L’impatto ambientale della produzione energetica

Tra i vari obiettivi del World Energy Day troviamo la sensibilizzazione all’impiego di soluzioni sostenibili per la produzione di energia, anche nel contesto domestico.  Per comprendere al meglio l’importanza di fare scelte eco-friendly è innanzitutto necessario soffermarsi sul legame diretto esistente tra gli sprechi di energia e i danni all’ambiente. L’elettricità prodotta bruciando combustibili fossili produce gas serra dannosi per il pianeta. Riducendo gli sprechi energetici, gli impianti impiegati per questo tipo di produzione lavorerebbero meno e di conseguenza ci sarebbero meno emissioni di anidride carbonica e anidride solforosa. Questi, unitamente ad altri inquinanti, aumentano le conseguenze dell’effetto serra, come le temperature più elevate, condizioni metereologiche estreme e maggiori disastri naturali. Infatti, a destabilizzare il clima del pianeta è anche l’inquinamento atmosferico, come risultato di anni di cattive abitudini, tra cui proprio gli sprechi energetici.

 

Le soluzioni green da adottare

Spegnere la luce degli ambienti di casa in cui non serve, abbassare il termostato e investire in soluzioni che sfruttano fonti rinnovabili consente di risparmiare risorse naturali: carbone, gas e alberi. Ebbene, l’estrazione di combustibili fossili da cui si ricava l’energia distrugge habitat naturali e danneggia la biodiversità del nostro ecosistema. Adottare buoni abitudini che portano alla riduzione degli sprechi non si traduce solo in minori costi, ma anche in benefici sull’intero pianeta.

Ci sono vari modi per ridurre lo spreco di energia in casa e accanto a quelli più ovvi, come quelli appena citati, troviamo alcuni che sono meno scontati. Eccone alcuni:

  • Scollegare dispositivi elettronici, computer e caricatori del telefono quando non sono in uso: Lasciare il caricabatterie attaccato alla presa consuma elettricità, infatti staccando il dispositivo continua a consumare energia elettrica. Questo porta sia allo spreco energetico che ad un impatto ambientale.
  • Prestare attenzione agli elettrodomestici energivori: l’eccessivo consumo energetico è l’altra faccia della medaglia quando si parla di elettrodomestici impiegati quotidianamente per il comfort domestico. In un contesto sociale attento all’impatto ambientale, diventa fondamentale una maggiore consapevolezza sulle caratteristiche a cui prestare attenzione nel momento in cui si procede all’acquisto. Uno di questi? La classe energetica. Climatizzatori, frigoriferi, lavastoviglie, e altri elettrodomestici il cui impiego è frequente, sono da prediligere nella classe A+++ che ha un minore impatto sui consumi e sull’ambiente.
  • Impiego di fonti rinnovabili come soluzione green della produzione energetica: quando si parla di impatto ambientale, nella maggior parte delle volte, si tratta di produzione energetica da combustibili fossili. Una soluzione green c’è ed è proprio nella natura. Le fonti rinnovabili, come sole, acqua, vento offrono oggi un grande vantaggio in termini energetici, garantendo il massimo comfort domestico e il minimo impatto ambientale, senza parlare della riduzione dei costi sui consumi. Insomma si tratta di un vero investimento in diversi ambiti.

Tra i sistemi che utilizzano fonti rinnovabili troviamo:

  1. impianti solari fotovoltaici: per produrre energia elettrica;
  2. impianti geotermici: per produrre calore dal sottosuolo;
  3. impianti microeolici: per produrre energia elettrica dal movimento del vento.

 

Il World energy day non è una semplice giornata da ricordare ma una vera ricorrenza annuale che spinge le persone a riflettere su quel che quotidianamente si fa per ridurre l’impatto ambientale e su quel che si potrebbe fare per costruire un futuro sostenibile e rispettoso dell’intero ecosistema.  Calema lo fa ogni giorno, proponendo unicamente soluzioni green. Se vuoi saperne di più, contattaci allo 0832 1816081.

Categories Calema

La bioedilizia: costruire un futuro sostenibile

bioedilizia-costruire-in-modo-sostenibile

La bioedilizia è un approccio all’architettura e alla costruzione che mette al centro la sostenibilità ambientale e la salute umana, cercando di minimizzare l’impatto delle abitazioni. Questa filosofia ha guadagnato popolarità negli ultimi decenni, poiché sempre più persone cercano modi per ridurre l’impatto ambientale delle loro case e migliorare la qualità della vita domestica. Questo obiettivo viene raggiunto utilizzando materiali naturali e sostenibili, promuovendo l’efficienza energetica, e adottando pratiche di costruzione che riducano gli sprechi e il consumo di risorse.

Materiali Naturali

La scelta dei materiali è cruciale: il legno, il bambù, la paglia, il sughero e l’argilla sono rinnovabili, biodegradabili e richiedono meno energia per la produzione rispetto ai materiali sintetici. Per questo quando si parla di bioedilizia si fa riferimento soprattutto a loro.

Efficienza Energetica

Le abitazioni bioedilizie sono progettate per massimizzare l’efficienza energetica. Ciò significa l’uso di isolamento di alta qualità, finestre ad alte prestazioni, sistemi di riscaldamento e raffreddamento efficienti e l’adozione di fonti di energia rinnovabile come i pannelli solari.

Riduzione degli Sprechi

Un obiettivo caratterizzante della bioedilizia è la minimizzazione degli sprechi durante il processo di costruzione. Questo include il riciclaggio e il riutilizzo dei materiali, la gestione responsabile dei rifiuti da cantiere e la progettazione accurata per ridurre il consumo di risorse.

Salute e Benessere

Creare ambienti interni sani per chi vive nell’abitazione significa ridurre l’esposizione a sostanze chimiche nocive attraverso l’uso di vernici a basso contenuto di VOC- composti organici volatili- e la promozione di un’ottima qualità dell’aria interna.

La bioedilizia: i vantaggi

Questo tipo di costruzione nasce dall’intento di apportare dei miglioramenti, e inevitabilmente i vantaggi della bioedilizia sono diversi: contribuisce alla conservazione delle risorse naturali, alla riduzione delle emissioni di gas serra e alla protezione degli ecosistemi. La bioedilizia è molto più di una semplice tendenza; è un approccio essenziale per affrontare le sfide ambientali e per migliorare la qualità della vita nelle abitazioni. Tutti risultati che possono essere raggiunti con l’impiego di innovazioni tecnologiche più diffuse: pompe di calore, pannelli fotovoltaici, infissi efficienti e impianti ibridi. Investire in edifici sostenibili è un passo significativo verso un futuro più verde e più sano per tutti. Quando si parla di efficienza e qualità Calema è sempre presente, per questo se vuoi rendere la tua casa sostenibile ed efficiente puoi richiedere una consulenza allo 0832 1816081.

Categories Calema

I pannelli fotovoltaici come fonte energetica rinnovabile: Agenda 2030

pannelli fotovoltaici-energia rinnovabile

L’Agenda 2030 per la Sostenibilità è una sfida lanciata dalle Nazioni Unite a tutto il mondo per affrontare le sfide ambientali, sociali ed economiche del nostro tempo e costruire un futuro sostenibile. Questo piano d’azione definisce 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, SDGs, che offrono una guida chiara su come farlo. La sostenibilità è al centro di questa missione, e tutti possono dare il proprio contributo compiendo delle semplici scelte, una di questa è sicuramente l’impiego di pannelli fotovoltaici come fonte energetica rinnovabile.

pannelli fotovoltaici-sostenibilità

Sostenibilità ambientale

La sostenibilità è un concetto fondamentale che si concentra sulla gestione responsabile delle risorse naturali, sulla protezione dell’ambiente e sul miglioramento della qualità della vita per le generazioni presenti e future. È una responsabilità condivisa che coinvolge governi, aziende e cittadini di tutto il mondo. Ogni azione che intraprendi oggi ha un impatto sul pianeta e sul benessere delle generazioni future. Tra gli obiettivi dell’Agenda sono presenti quelli sulla produzione di “Energia Pulita e Accessibile”, “Consumo e Produzioni Responsabili”, “Lotta contro il Cambiamento Climatico” che concentrano l’attenzione su quelli che sarebbero i benefici dell’impiego di energia rinnovabile come fonte energetica. Infatti ciascuno può dare il proprio contributo per fare un passo in avanti verso un futuro, ormai non troppo lontano, più sostenibile.

Pannelli fotovoltaici: una soluzione da adottare

Compiere delle scelte ha delle conseguenze non solo per il tuo benessere ma anche per l’ambiente. Questi sono solo alcuni esempi di azioni da fare per tutelare il benessere della Terra e il tuo:

Investire in Energia Rinnovabile con i pannelli fotovoltaici 

Una delle scelte più responsabili che puoi fare è investire nella produzione di energia da fonti rinnovabili, come l’installazione di pannelli fotovoltaici sulle abitazioni e aziende. L’energia solare è una fonte pulita ed ecologicamente sostenibile, che ti consente di ridurre le emissioni di gas serra e la dipendenza dai combustibili fossili. Inoltre, con i progressi tecnologici, l’installazione di pannelli fotovoltaici sta diventando sempre più accessibile e conveniente.

 

Ridurre il Consumo Energetico

Ogni piccola azione conta quando si tratta di ridurre il consumo energetico. Spegnere le luci quando non sono necessarie, utilizzare elettrodomestici efficienti dal punto di vista energetico e ottimizzare l’uso dell’energia in generale contribuisce a conservare le risorse. Questo oltre ad essere vantaggioso per i costi lo è anche per il benessere ambientale.

Ridurre, Riutilizzare e Riciclare 

Il concetto delle “tre R” è fondamentale per una gestione responsabile delle risorse. Ridurre il consumo e gli sprechi, riutilizzare prodotti e materiali quando possibile, e riciclare per ridurre l’inquinamento e preservare le risorse naturali. Infatti ridurre l’uso di plastica monouso, riciclare correttamente e promuovere l’economia circolare sono azioni quotidiane che possono avere un impatto significativo sulla sostenibilità del nostro ambiente.

 

L’Agenda 2030 ti sfida a lavorare per creare un mondo più sostenibile. Adottando soluzioni eco-friendly, come l’utilizzo di pannelli fotovoltaici  come fonte energetica rinnovabile e il consumo responsabile di energia, puoi contribuire in modo significativo. È attraverso azioni concrete e consapevoli che puoi preservare la Terra per un futuro migliore.  La sostenibilità è una strada che dobbiamo percorrere tutti.

Per dare il tuo contributo, installa i pannelli solari, Calema è sempre presente quando si parla di sostenibilità.

 

Categories Calema

Risparmio energetico in estate: consigli utili

Risparmio-energetico-in-estate-consigli-utili

Con l’arrivo dell’estate, l’aumento delle temperature spinge ad utilizzare l’aria condizionata per rinfrescare l’ambiente domestico. Il risparmio energetico in estate, infatti, è orientato principalmente alla riduzione di quei comportamenti adottati per vivere serenamente nelle giornate più calde, ma non solo. Ecco sei preziosi consigli su come risparmiare energia durante i mesi estivi, riducendo così le bollette e contribuendo alla sostenibilità ambientale.

6 consigli per un risparmio energetico in estate:

Mettere in pratica questi semplici consigli contribuirà a ridurre il consumo energetico, riflettendosi anche sui costi in bolletta.

Ottimizza l’uso dell’aria condizionata

L’aria condizionata è uno dei principali responsabili dell’alto consumo energetico estivo. Per ridurre l’uso di energia, imposta la temperatura a livelli ragionevoli. Una temperatura di 24°-26° è generalmente confortevole per la maggior parte delle persone. Utilizza anche la modalità “risparmio energetico” o la funzione di programmazione per evitare che l’aria condizionata funzioni ininterrottamente quando non è necessario. Inoltre, mantieni le finestre e le porte ben chiuse per evitare la dispersione del fresco.

Sfrutta la ventilazione naturale:

Durante le ore più fresche del mattino e della sera, sfrutta la ventilazione naturale aprendo le finestre e creando una corrente d’aria, potrai rinfrescare gli ambienti senza dover ricorrere all’aria condizionata. Inoltre, puoi installare tende o persiane per bloccare il calore solare diretto durante le ore di punta. Questo aiuterà a mantenere gli ambienti interni più freschi e a ridurre la necessità di utilizzare l’aria condizionata, con un conseguente risparmio energetico.

Utilizza l’illuminazione naturale e l’illuminazione a LED:

Sfrutta al massimo la luce solare durante il giorno, tenendo le tende aperte e sfruttando l’illuminazione naturale. Riduci l’uso delle lampade a incandescenza, sostituendole con lampadine a LED ad alta efficienza energetica. Le lampadine a LED consumano meno energia e generano meno calore rispetto alle tradizionali lampadine a incandescenza, riducendo l’effetto di surriscaldamento degli ambienti.

Migliora l’efficienza degli elettrodomestici:

Durante l’estate, molti elettrodomestici, come frigoriferi, lavatrici e asciugatrici, lavorano di più per compensare l’aumento della temperatura. Riduci il consumo energetico di questi apparecchi mantenendo i filtri puliti e regolando la temperatura del frigorifero a un livello ottimale. Inoltre, evita di utilizzare lavastoviglie e lavatrici durante le ore di punta per ridurre la richiesta di energia durante i momenti di maggiore consumo.

Isola la tua casa:

Assicurati che la tua casa sia adeguatamente isolata per mantenere il fresco all’interno e il caldo all’esterno. Aggiungi isolamento termico alle pareti, al tetto e ai pavimenti, utilizzando materiali adatti. Questo ridurrà la dispersione di calore e la necessità di utilizzare l’aria condizionata per mantenere una temperatura confortevole. Inoltre, controlla che le finestre siano ben sigillate per evitare infiltrazioni d’aria indesiderate o sostituisci i tuoi vecchi infissi con dei nuovi modelli più efficienti.

Installa pannelli fotovoltaici:

Ultimo consiglio è quello di ricorrere ad un sistema fotovoltaico. Così come per l’isolamento della casa, anche in questo caso si tratta di un investimento iniziale, che verrà ricompensato però da un risparmio sia energetico che economico futuro. Impiegare fonti rinnovabili per la produzione di energia per la propria abitazione è una scelta sostenibile e dimostra una forte responsabilità verso l’ambiente.

Risparmiare energia durante l’estate non solo riduce le bollette, ma contribuisce anche alla sostenibilità ambientale. Seguendo i cinque consigli sopra elencati, potrai ridurre il consumo energetico e creare un ambiente più confortevole e sostenibile durante i mesi estivi. Ricorda che anche le piccole azioni possono fare la differenza quando si tratta di risparmio energetico e noi di Calema ne siamo consapevoli. Per questo ci impegniamo quotidianamente per garantirti una casa efficiente e sostenibile. Se hai bisogno di noi, contattaci allo 0832 1816081.

Categories Calema

Il costo di un impianto fotovoltaico: confronto tra dimensioni da 3, 6 e 8 kW

Negli ultimi anni, l’interesse verso l’energia solare è cresciuto notevolmente, poiché sempre più persone cercano di adottare soluzioni energetiche sostenibili. Tra le varie opzioni disponibili, gli impianti fotovoltaici si sono dimostrati una scelta popolare per la produzione di energia pulita. In questo articolo, esploreremo il costo di impianti fotovoltaici di diverse dimensioni, concentrandoci sugli impianti da 3, 6 e 8 kW. Scopriremo come questi sistemi possono essere un investimento conveniente nel lungo termine, garantendo notevoli risparmi energetici e benefici ambientali.

L’impianto fotovoltaico da 3 kW: efficienza e risparmio

Gli impianti fotovoltaici da 3 kW sono una soluzione adatta per le abitazioni di dimensioni medio-piccole. Solitamente, un impianto di questa dimensione richiede un’area di installazione relativamente modesta, rendendolo ideale per i tetti delle case. Dal punto di vista economico, i prezzi variano in base alla qualità dei pannelli solari e degli inverter. Tuttavia, il costo iniziale è giustificato dai risparmi energetici che si ottengono nel tempo. Un impianto fotovoltaico da 3 kW può coprire una buona percentuale del consumo energetico di una famiglia media, riducendo significativamente la bolletta elettrica.

L’impianto fotovoltaico da 6 kW: versatilità ed equilibrio

Se desideri coprire un maggiore consumo energetico o sei interessato a vendere l’energia in eccesso alla rete, un impianto fotovoltaico da 6 kW potrebbe essere la scelta giusta per te. Questa dimensione consente di generare un surplus energetico notevole, che può essere immagazzinato in batterie o reiniettato nella rete elettrica. L’investimento in un impianto di questa taglia è solitamente leggermente superiore rispetto a uno da 3 kW, ma i vantaggi economici a lungo termine sono ancora più evidenti. Inoltre, la tua impronta ecologica si riduce ulteriormente, contribuendo alla transizione verso un futuro energetico sostenibile

L’impianto fotovoltaico da 8 kW: produzione energetica e indipendenza

Se la tua abitazione è di dimensioni considerevoli o hai bisogno di coprire il fabbisogno energetico di un’azienda, un impianto fotovoltaico da 8 kW è la scelta ideale. Questo sistema offre una produzione energetica significativa, in grado di coprire una grande percentuale del consumo giornaliero. L’investimento iniziale potrebbe essere più alto rispetto a quelli di dimensioni inferiori, ma il rendimento economico nel tempo è notevole. Inoltre, un impianto fotovoltaico di questa dimensione ti consente di raggiungere un livello di indipendenza energetica ancora maggiore, riducendo la dipendenza dalla rete elettrica tradizionale e proteggendoti dagli aumenti dei costi dell’energia.

In conclusione, investire in un impianto fotovoltaico da 3, 6 o 8 kW offre numerosi vantaggi sia dal punto di vista economico che ambientale. Non solo puoi ridurre significativamente la bolletta energetica e proteggerti dagli aumenti dei costi dell’energia, ma puoi anche contribuire alla transizione verso un futuro più sostenibile. Prima di prendere una decisione, è importante valutare attentamente le dimensioni dell’impianto in base al tuo consumo energetico e alle tue esigenze specifiche. Con un’installazione professionale e la scelta di componenti di qualità, puoi godere di una produzione energetica affidabile e duratura per molti anni a venire.

Per valutare al meglio la scelta del tuo impianto fotovoltaico più adatto alle tue esigenze, potrai contattarci per una consulenza.

Il sito utilizza cookies, anche di terze parti. Cliccando su ACCETTA, acconsenti all’uso dei cookies. Per negare il consenso, clicca RIFIUTA. — Policy privacyInformativa cookies